Rappresentazione in due atti che attraversa il cuore e la psiche del pubblico.

Il 9 marzo alle ore 16 all’Auditorium SGM Conference Center di Roma si accendono i riflettori per parlare di relazioni, dipendenza affettiva, trasformazione e catarsi attraverso arte, musica, psicologia e scrittura

La scena si aprirà con il salotto psicologico della Dott.ssa Giulia Regoli, Psicologa Psicoterapeuta, e con i suoi ospiti

  • Claudia Cella, scrittrice del libro “Il coraggio di scegliere”, attraverso la sua storia di Amore tossico ci illustrerà la via d’uscita.
  • Il Bugatti, tik toker influente e autore del libro “Quello che pensano gli uomini”.
  • Il Dott. Matteo Sinatti, Psicologo e Ipnotista, illustrerà le tecniche per proteggersi da tutto ciò che mina l’autostima.

Uno psicologo che arriva alla mente e al cuore, perché chi usa davvero il cuore manda sempre un messaggio chiaro ed inconfondibile all’esterno: “sono qui per aiutarti e farò tutto ciò che è in mio potere per riuscirci”.

Il teatro sarà lo spazio fisico nel quale verranno rappresentati, individuati e neutralizzati gli attacchi verbali e le relazioni tossiche/disfunzionali che nella vita di tutti i giorni immobilizzano o accendono  la rabbia.

Sarà inoltre uno spazio nel quale le emozioni, come onde di parole, musica e poesia attraverseranno il pubblico lasciando sulle rive del loro inconscio consapevolezza e benessere.

Per info e ticket: https://www.ateatroconcuoreepsiche.it

Quando pensiamo alle relazioni pensiamo spesso a qualcosa di molto desiderato e/o rifiutato, qualcosa che in alcuni momenti ci ha fatto sentire molto felici e in altri feriti o delusi. Oppure qualcosa che non ci è chiaro, qualcosa che cerchiamo di “fare” seguendo le regole e le indicazioni di questo mondo che, all’atto pratico, non corrispondono a ciò che sentiamo e sembrano anzi generare ancora più confusione.

Come sarebbe se, al di là della “relazione” com’è comunemente intesa, ci fosse uno spazio completamente diverso che ci aspetta?
Come sarebbe se, al posto della relazione, potessimo partire da una comunione con noi stessi e con ciò che ci circonda?
Gary Douglas, fondatore di Access Consciousness, parla della “comunione” come la connessone con ogni molecola nell’universo. Come un senso di pace e di gioia che scaturiscono da una relazione intima con se stessi.

Ti piacerebbe scoprire qualcosa di più ed iniziare a creare le tue relazioni in modo diverso, inclusa quella con te stesso?

Unisciti alla nostra telecall!
Data: 3 marzo ore 20.30 -22

Facilitatori: